Il giocattolo con i fili

IL GIOCATTOLO CON I FILI

nella stanza del giocattolo con i fili
i burattini sono in attesa
che qualcuno li risvegli
e li faccia danzare

quel qualcuno sei tu.

non c’è spettacolo
nella stanza del giocattolo
ma il mistero di una danza antica

quella danza sei tu.

Nella stanza de “Il giocattolo con i fili” i burattini sono in attesa che qualcuno li risvegli e li faccia danzare. Quel qualcuno sono i nostri spettatori – coreografi.
Non c’è spettacolo nella stanza del giocattolo, ma il mistero di una danza antica che ogni volta aggiunge movimenti, trame e dinamiche alla futura Opera Sacra ‘Mahabharata’ per attori e burattini, cui stiamo da tempo lavorando.
Al cospetto del Marinhero, presentatore immobile e misterioso, due burattini di carne invitano gli spettatori a prendere in mano i fili dell’azione e a muovere i burattini di carta danzando insieme a loro.
Questo semplice ma inedito rituale trasforma lo spazio in una magica balera, luogo di movimento, di nuovi incontri e magari d’amore. Due omini giostrai garantiscono musica coinvolgente, proiezioni evocative, luci ed ombre per far danzare i propri pensieri e risvegliare i propri sogni.
Il pubblico può andar via oppure avvicinarsi e partecipare liberamente, entrare e uscire dalla sala a suo piacimento, perché qualsiasi movimento sia un nuovo passo aggiunto alla danza del vivere.

Share:
Creato da Davide Teoli